Eppure una volta mi veniva facile. Un post al giorno. Senza fatica. Spontaneamente.

Credo che dipenda da due fattori: l’abitudine e la voglia di comunicare. L’abitudine l’ho probabilmente persa quando il lavoro ha cominciato seriamente ad assorbire tutte le mie energie. Scrivo di meno, anche la quantità dei miei racconti ne ha risentito. La voglia di comunicare l’ha mangiata Facebbok (il morso finale l’ha dato quando ha spento Friendfeed).

Però non mi arrendo. Di sicuro non ho più la voglia di condividere tutta la mia vita e i miei pensieri come una volta ma sento di avere bisogno di un posto dove lasciare qualcosa. Qualcosa che sia più lungo dei 280 caratteri di un tweet e che non sia artificialmente limitato nella visibilità come su Facebook. Qualcosa che rimanga, almeno fino a quando non sarò stufo di pagare il server.